Cosa determina il valore di un NFT?

Introduzione

I Non Fungible Tokens (NFTs) sono beni digitali che rappresentano oggetti con un valore. Ad esempio, opere d’arte, oggetti da collezione e oggetti di gioco. Sono scambiati online, spesso con criptovalute e sono generalmente codificati all’interno di smart contract su una blockchain. L’attenzione verso gli NFT è esplosa nel 2021, quando il loro mercato ha registrato vendite a prezzi stupefacenti. Poco si sa però sulla struttura generale e l’evoluzione del mercato.

Cosa determina il valore di un NFT?

Gli NFT hanno collezionato vendite per 2,5 miliardi di dollari nella prima metà del 2021, volume mai raggiunto prima. 

Ciò solleva una domanda: con così tanti NFT sul mercato, come può un investitore valutare il valore di un token non fungibile? E quindi, come può valutare quali tipi di NFT hanno maggiori probabilità di aumentare di valore?

Esistono tecniche per stimare il valore di un’azienda e quindi di una sua azione, o di altri beni finanziari. Non esistono invece strumenti analoghi che possano aiutare a stimare il valore di un NFT.

Ci sono però tre elementi che sembrano avere un ruolo nel determinare il valore di un NFT: rarità, utilità e tangibilità.

Rarità

La rarità è determinata da quanto sia raro e “difficile da ottenere” uno specifico NFT. Un esempio di rarità è un’opera d’arte unica nel suo genere di un famoso creatore nel settore delle arti digitali o un NFT creato da un personaggio o azienda famosa, come un brand di lusso. Un altro fattore di rarità è l’effetto che un tale NFT fornirebbe in un videogioco.

In questi casi, la proprietà dell’NFT conferisce un senso di distinzione e prestigio al proprietario e ciò contribuisce quindi a determinarne il valore.

Utilità

L’utilità di un NFT deriva dalla sua applicazione reale, sia nel mondo fisico che in quello digitale. Ad esempio, alcuni NFT non sono semplicemente oggetti da collezione, poiché possono essere utilizzati nei giochi, come terreni virtuali o avatar. Questa caratteristica degli NFT conferisce loro un valore immediato che matura nel tempo a seconda della popolarità del progetto sottostante. Man mano che la comunità dei giocatori di un gioco decentralizzato cresce, molti di loro saranno disposti a pagare anche cifre importanti per un oggetto unico.

Un esempi di tali NFT è la proprietà di terreni in Decentraland.

Tangibilità

Alcuni NFT sono legati ad oggetti del mondo reale. Ciò conferisce valore in termini di tangibilità fisica, integrata con la tracciabilità e immutabilità della proprietà. In sostanza, qualsiasi cosa può essere supportata da un NFT per consolidare i diritti di proprietà, ma ciò non rende necessariamente l’oggetto unico o molto richiesto. Il valore di fondo di un tale oggetto sarà determinato anche dalla soddisfazione personale che dà al proprietario.

Vi sono poi NFT a valore tangibile più adatti per il trading a breve termine sul mercato. Ad esempio, oggetti che hanno una scadenza nel tempo come un biglietto per un evento. Mentre altri oggetti da collezione come un certo capo di abbigliamento in edizione limitata NFT possono accumulare valore nel tempo man mano che il numero di articoli in circolazione diminuisce.

In ogni caso i criteri di rarità, utilità e tangibilità non sono uno strumento in grado consentirci di fare una stima effettiva del valore di un NFT.

Per questo gli studi continuano e altre ricerche saranno svolte. Lo scopo è capire quali siano i fattori che determinano il successo di un NFT e quindi il suo valore.

Lo studio dell’Istituto Turing

Un recente studio finanziato dall’Istituto Turing ha cercato di derivare il valore di un NFT analizzando le loro caratteristiche con un sistema di intelligenza artificiale. Un tale sistema consentirebbe di valutare qualunque nuovo NFT sulla base dell’analisi di quelli che sono già stati messi in commercio finora. Il sistema considera tre fattori:

1) caratteristiche visive

2) precedenti vendite di NFT correlati

3) la popolarità di acquirenti e venditori

Dallo studio risulta che tutti e tre i fattori influenzano il prezzo di un NFT. Le precedenti vendite degli NFT sono la caratteristica più importante, spiegando fino al 50% della variabilità dei prezzi NFT. Le caratteristiche visive sono anche importanti nel determinare il prezzo, aumentando le prestazioni del modello del 10-20%. L’aggiunta di dati sulla popolarità dei trader consente di aumentare la precisione della stima del 10%. Insieme, questi tre fattori possono spiegare fino al 70% della variabilità dei prezzi NFT.

Si tratterà poi di validare questo sistema. Si dovranno confrontare le previsioni con i valori reali a cui certi NFT saranno in futuro venduti. 

Conclusioni

In generale, il valore di un oggetto è in gran parte una questione di percezione personale, ma il valore intrinseco segue una serie di regole di mercato. Per gli NFT, le regole consistono in tre fattori principali, che in parte dipendono dall’emittente dell’NFT. 

Tuttavia, considerato che il mondo NFT è solo all’inizio e sta attraversando una fase di hype, va tenuto presente che col tempo nuovi criteri saranno da considerare o il peso degli attuali criteri cambierà.

Dal punto di vista dell’investitore però quello che resta invariato è che il valore di un NFT risiede nel loro valore di rivendita a breve e lungo termine.


Cerchi consulenza sugli NFTs? Contattaci

Tag: