La storia del progetto MakerDAO

Cos’è MakerDao?

MakerDAO è un progetto che unisce una DAO insieme alla Stablecoin DAI creando un ecosistema DeFi completo in grado di garantire prestiti, risparmi e molto altro sugli smart contract della blockchain di Ethereum. MakerDAO è uno dei progetti DeFi più grandi al mondo e, oltre ad essere leader nei token e nel movimento DeFi, è anche stato uno dei primi ad essere lanciato.

Cos’è una DAO?

L’acronimo DAO sta per Decentralized Autonomous Organization o Organizzazione Autonoma Decentralizzata. Una DAO è un’organizzazione governata da programmi informatici, nella fattispecie da smart contracts. Come tale ha la capacità di funzionare in modo autonomo, senza bisogno di un’autorità centrale. Come suggerisce il nome, infatti è decentralizzata e totalmente autonoma. E’ decentralizzata perché non esiste un’entità che ha l’autorità di prendere e applicare decisioni ed è autonoma in quanto può funzionare da sola. 

Attraverso l’uso di smart contract, una DAO può lavorare con informazioni esterne ed eseguire comandi basati su di esse, tutto ciò senza alcun intervento umano. Le regole e i registri delle transazioni di una DAO vengono archiviati in modo trasparente sulla blockchain e sono generalmente decisi attraverso proposte che vengono messe ai voti dalle parti interessate con una politica di collaborazione aperta.

Cos’è DAI?

La criptomoneta DAI è un token ERC-20 che è stato progettato per funzionare come una stablecoin il cui valore è ancorato al dollaro. Questa moneta viene emessa in modo decentralizzato grazie alla collateralizzazione di garanzie che servono a garantirne l’emissione in ogni momento. A differenza di altre stablecoin come Tether, DAI offre una trasparenza completa perché i token sono supportati da Ether e altri collaterali accettati, che a loro volta sono bloccati in smart contracts, disponibili pubblicamente sulla blockchain. Ciò significa che tutti possono verificare l’esistenza di questi asset. Il prezzo di DAI è stabilito in maniera algoritmica in modo tale da avvicinarsi il più possibile al valore di 1 USD. La valuta e l’intero protocollo che ne supporta il funzionamento sono stati progettati da MakerDAO.

Le origini di MakerDao

La nascita di MakerDAO è da attribuire a Rune Christensen, attualmente CEO della Maker Foundation, che ha deciso di dare il via all’ambizioso progetto nel marzo 2015. Inizialmente,il concetto originale di DAI, elemento imprescindibile alla base di MakerDAO, viene annunciato da Christensen su Reddit, nel post “Presentazione di eDollar, la stablecoin definitiva costruita su Ethereum”. In quel post, Christensen parla per la prima volta dell’idea di creare una DAO su Ethereum e di usarla per emettere una stablecoin ancorata al dollaro. Da qui il progetto di creare una comunità per esercitare la governance di un protocollo di investimento che fornisse opportunità uniche a coloro che volessero parteciparvi. La sua idea cominciò ad essere sviluppata anche attraverso la creazione nel 2014 della Maker Foundation, una fondazione il cui ruolo fondamentale è dirigere gli sforzi di sviluppo e gestione del progetto. Successivamente, nell’agosto 2015, il progetto raggiunse un altro traguardo fondamentale con il lancio del suo token Maker (MKR) che ha stabilito le basi della governance del protocollo. Nel dicembre 2017 viene disattivata la prima versione di MakerDao che si basava su SAI coin per fare posto alla versione definitiva DAI e viene pubblicato il primo white paper di MakerDAO e DAI: nasce così la prima stablecoin governata da una DAO nell’intero mondo crypto e si aprono le porte ad una nuova gamma di opportunità finanziarie sulla tecnologia blockchain. Successivamente, nel settembre 2018 la proposta della fondazione viene approvata e l’anno successivo Multi Collateral Dai (MCD) diventa live: DAI ora può essere generato da vari asset crypto approvati dalla Maker Governance e nel settembre 2020 la quantità di DAI generati raggiunge mezzo miliardo.

Come funziona MakerDAO

MakerDAO consente all’utente di ottenere dei prestiti Collateralized Debt Position (CDP) generando della stablecoin DAI, a fronte di un deposito di Ethereum (ETH) o altri asset supportati. Il valore che va depositato deve essere almeno del 50% superiore al valore dei DAI che vengono prelevati.

In seguito i DAI potranno essere restituiti e gli asset depositati verranno liberati. Il sistema applica una commissione (stability fee).

Il valore di DAI viene mantenuto stabile mediante la creazione o la distruzione di DAI che avviene con l’incentivo ad aprire o chiudere prestiti che si ottiene modificando opportunamente i tassi di interesse.

Tutte le operazioni vengono svolte in modo automatico da smart contract e i detentori  di token MKR concorrono alle decisioni di governance, come ad esempio la modifica delle stability fee.

Conclusioni

Dopo più di cinque anni dall’annuncio del concept della stablecoin DAI e quasi tre anni dal lancio ufficiale della prima versione di DAI, il progetto MakerDAO oggi è una delle applicazioni DeFi di maggior successo di Ethereum, poiché quasi 800 progetti hanno integrato DAI o altri componenti del loro protocollo nelle loro app o servizi.

Dal 2015, MakerDAO è riuscito a fornire a chiunque in maniera trasparente la possibilità di partecipare attivamente al sistema finanziario globale.

“Un miliardo di Dai in circolazione è una valida conferma che le persone in tutto il mondo vogliono maggiore accesso, più opportunità e più controllo sulle proprie finanze”, affermava Rune Christensen. Oggi siamo a 5 miliardi di DAI in circolazione.

Il fatto che ci sia una criptomoneta stabile fa guadagnare sostenitori che vedono MakerDAO come una valida opzione per proteggere i propri beni o come mezzo per generare denaro attraverso nuove strategie. Senza dubbio, MakerDAO ha rivoluzionato il mondo delle criptovalute, fornendo soluzioni innovative e nuove opportunità.

Sei interessato alle potenzialità della DeFi? Vuoi avere consulenza o implementazione tecnologica nel tuo business? Contattaci