La storia di Uniswap

Introduzione

Uniswap è il principale protocollo per exchange decentralizzati (DEX) costruito su Ethereum. Uniswap ha progressivamente assunto un ruolo determinante nel mondo crypto grazie alla sua particolare modalità operativa che consente agli utenti di operare scambi di token senza intermediari, con un elevato grado di decentralizzazione. Uniswap compare sulla scena crypto a partire dalla seconda metà del 2018 grazie al suo inventore, Hayden Adams. Approfondiamo quindi la sua storia, per capire come è nata l’idea alla base di Uniswap e cosa ha fatto scattare l’interesse di Hayden per il mondo crypto.

L’idea di Uniswap

Dopo aver conseguito un bachelor in Ingegneria presso la Stony Brook University di New York nel 2016, a 25 anni, Hayden Adams iniziò a lavorare come ingegnere meccanico per Siemens. Il lavoro però non lo soddisfaceva completamente. Dopo solo un anno infatti Adams viene licenziato dalla sua posizione di ingegnere junior e torna a vivere dalla famiglia nei sobborghi di New York. Proprio in questo periodo in cui Hayden cerca di capire quale sia la sua vera strada da seguire, determinante sarà il ruolo dell’amico Karl Floersch. Entrambi avevano frequentato la Stony Brook University e Floersch dopo la laurea si era immediatamente interessato a Ethereum, riuscendo ad essere assunto presso l’Ethereum Foundation. Proprio lui lo introduce al mondo crypto a cui Adams ben presto si appassiona, dedicandosi inizialmente da autodidatta allo sviluppo di Smart Contract. Dopo i primi mesi di apprendimento decise di iniziare a pensare a uno Smart Contract più articolato, per gestire un progetto più ambizioso, quello che sarebbe diventato Uniswap: sulla scia di Vitalik Buterin, fondatore di Ethereum, l’obiettivo di Adams era quello di creare un nuovo protocollo di scambio decentralizzato.

Lo sviluppo di Uniswap

Inizialmente Adams costruisce un proof-of-concept che comprendeva un contratto intelligente e la prima bozza del sito web del progetto. Il contratto aveva un unico fornitore di liquidità e permetteva semplici swap. Questo fu il primo passo a cui seguì lo studio delle implicazioni UX dei market maker automatizzati e del potenziale illimitato di Ethereum. Hayden Adams rileva che i principali progetti su Ethereum allora esistenti incarnavano alcune delle sue proprietà, ma pochi riuscivano ad abbracciarle pienamente. Inoltre, quasi tutti risultavano essere troppo complessi e poco affidabili dal punto di vista della sicurezza. A questo punto, Adams capisce che Uniswap può essere non solo un progetto di apprendimento personale ma uno strumento concretamente utile per gli altri.

Deconomy 2018

Nell’aprile 2018 Adams è a buon punto con il suo progetto e decide di comprare un volo last minute per Seoul, Corea del Sud dove sarebbe iniziato a breve il Deconomy 2018. Con grande tenacia, tenta di entrare alla conferenza anche senza biglietto e viene respinto, ma l’amico Karl, che stava arrivando all’evento insieme ad altri membri della fondazione Ethereum, riesce a farlo entrare e a presentargli Vitalik che già era a conoscenza del progetto. Inizialmente doveva essere chiamato Unipeg, ma proprio il fondatore di Ethereum, durante il loro colloquio, consiglia a Adams di rinominarlo Uniswap.

Le difficoltà di comunicazione

Hayden Adams nutriva delle preoccupazioni riguardo la sicurezza alla base del progetto e il rapporto con i potenziali investitori: come era possibile convincere le persone a scambiare i propri beni sulla fiducia e come tutelarle dal pericolo di perdere i loro capitali? Quando qualcuno gli chiedeva come funzionava concretamente Uniswap spesso rimaneva confuso anche dopo la sua spiegazione. Adams si rende presto conto che se voleva che la gente usasse il suo progetto, doveva parlarne alle loro condizioni in modo che capissero, abbandonando il linguaggio tecnico degli sviluppatori, ma individuando le parole chiave che costuivano il senso di Uniswap:
Smart contract finalizzati e pronti per la produzione
Interfaccia di trading reattiva e semplice da usare
Ampio controllo della sicurezza degli smart contract
I contratti intelligenti iniziano ad essere ottimizzati e verso fine luglio 2018 Uniswap riceve la sovvenzione dalla Fondazione Ethereum. A novembre 2018 Uniswap viene lanciato alla conferenza Devcon4 a Praga.

Conclusioni

La storia di Adams, quindi, non è lontana da quella dei molti che entrano nel mondo crypto mossi dalla curiosità nei confronti del loro potenziale: Hayden Adams, nonostante fosse partito da autodidatta, è di fatto riuscito a creare una delle novità più rilevanti e innovative della finanza decentralizzata (DeFi), che sta aprendo nuove vie verso un’ulteriore evoluzione del mondo crypto.

A fine 2020 Uniswap è il più grande Exchange DEX, e il quarto Exchange in generale in termini di volume di cryptovalute scambiate ogni giorno. In soli 2 anni quindi, Uniswap è diventato un sistema leader nel mondo delle criptovalute.

Vuoi formazione o supporto tecnico per utilizzare Uniswap? Contattaci