DeFi: vantaggi e casi d’uso

DeFi platforms

Il valore economico presente nelle piattaforme DeFi è arrivato ad essere quasi il triplo dall’inizio dell’anno, raggiungendo i 42 miliardi di dollari, mentre attualmente è sui 37 miliardi a seguito del ridimensionamento del mercato degli scorsi giorni. BrightNode aveva già parlato di questo tema sin dal 2019 e poi anche qualche mese fa.

L’indice DeFi Pulse, che replica dieci dei più grandi token per capitalizzazione di mercato, è aumentato di oltre il 260% da inizio anno.

Recentemente il gestore di fondi crypto Bitwise ha lanciato un fondo DeFi, che tiene traccia del valore ponderato di un paniere di token. Dagli USA potrebbero arrivare altri trust quotati: nelle ultime settimane, Grayscale Investments, il più grande gestore di fondi del settore, ha presentato istanza di autorizzazione ai trust di investimento basati su token per servizi DeFi, tra i quali Yearn Finance, Aave e Chainlink.

L’arrivo di investitori istituzionali nell’ecosistema DeFi, sotto forma di investimento o capitale di rischio, aumenterà la liquidità e la legittimità del settore. Il sostegno istituzionale sarà fondamentale per guidare l’ecosistema attraverso i passaggi normativi e il graduale adattamento delle attuali infrastrutture di mercato.

Le sfide che le applicazioni DeFi pongono sono relative anche all’impossibilità di arginare gli eventi sfavorevoli di mercato. Come nel caso recente in cui le piattaforme di prestito DeFi hanno liquidato circa 25 milioni di dollari di attività poiché il prezzo di Ethereum è crollato rapidamente del 15%. Si è trattato dell’importo più alto liquidato negli ultimi 3 mesi.

Cos’è la Decentralized Finance? (DeFi)

La DeFi è un ecosistema di applicazioni finanziarie decentralizzate sviluppate al di sopra di un’infrastruttura blockchain. Un insieme di applicazioni collegate ed in grado di essere messe in relazione, che offrono nuovi modelli di creazione e distribuzione del valore nelle comunità di utenti.

La DeFi consente servizi finanziari con alcune caratteristiche fondamentali: essere trasparenti nelle transazioni, aperti a tutti senza la necessità di dover richiedere il permesso ad un soggetto gestore, open source per quanto concerne il codice software su cui sono basati. Gli utenti mantengono il controllo dei propri asset, interagendo nell’ecosistema attraverso applicazioni decentralizzate (dApp).

Principali vantaggi della DeFi

Il vantaggio principale della DeFi è il facile accesso ai servizi finanziari, in particolare per tutte quelle persone che sono escluse dall’attuale sistema finanziario. Visto che il sistema finanziario tradizionale si basa sulla generazione di profitti da parte dei suoi intermediari, i suoi servizi sono generalmente economicamente non facilmente accessibili per la popolazione a basso reddito. La DeFi promette di ridurre i costi significativamente, e anche gli individui con un reddito basso potranno quindi beneficiare di una più ampia gamma di servizi finanziari. 

Se la finanza tradizionale si basa sugli intermediari, le applicazioni DeFi ne fanno a meno. Il codice software di ogni applicazione DeFi specifica le sue regole di esecuzione, senza che gli utenti debbano delegare il controllo dei loro fondi. Questo riduce i costi associati all’intermediazione e potenzialmente consente lo sviluppo di un sistema finanziario senza frizioni. Questa promessa deve ancora concretizzarsi, visto che attualmente la blockchain più utilizzata per la DeFi, Ethereum, è sovraccarica di richieste ed i suoi costi non sono ancora accessibili alla massa.

Altro vantaggio è il framework modulare, ovvero le applicazioni DeFi sono interoperabili e creano potenzialmente nuovi mercati, prodotti e servizi finanziari. 

I dati finanziari sono registrati su una specifica blockchain (Ethereum, Cardano, Polkadot, Algorand, etc.) e diffusi nel network di nodi, rendendo ardua la censura o la potenziale sospensione del servizio. 

Principali casi d’uso del DeFi

Prestiti

I servizi di prestito rappresentano una delle applicazioni più popolari all’interno dell’ecosistema DeFi. La concessione e assunzione di prestiti presenta molti vantaggi rispetto al sistema di credito tradizionale. Questi includono il regolamento istantaneo della transazione, la possibilità di collateralizzare asset digitali, e nessun controllo della capacità di credito. 

Poiché i servizi di prestito sono sviluppati su blockchain pubbliche, la fiducia richiesta è basata sul funzionamento matematico della blockchain sottostante. Le piattaforme di prestito DeFi riducono il rischio della controparte, rendono la concessione e l’assunzione potenzialmente più economiche, veloci ed accessibili.

Exchange decentralizzati

Le applicazioni DeFi con i maggiori volumi sono gli exchange decentralizzati (DEX). Queste piattaforme permettono agli utenti di fare trading in asset digitali senza bisogno che un intermediario, in questo caso la società che rappresenta l’exchange, gestisca i fondi per loro conto. Gli exchange decentralizzati arriveranno ad avere commissioni di trading più basse rispetto alle loro controparti centralizzate, anche se attualmente questo non è vero per Ethereum, almeno fino a quando non avrà risolto i suoi problemi di scalabilità.

Servizi bancari

Questi possono includere l’emissione di stablecoin e le assicurazioni tokenizzate. In particolare le stablecoin decentralizzate possono essere utilizzate per l’uso quotidiano come denaro digitale non emesso o controllato da un’autorità centrale. 

Le assicurazioni basate su blockchain potrebbero eliminare la necessità di intermediari e consentire la distribuzione del rischio tra molti partecipanti. Questo potrebbe portare in futuro a premi assicurativi ridotti con la stessa qualità del servizio. 

Le sfide per la DeFi 

  • Scalabilità: la tecnologia blockchain è più lenta dei servizi tecnologici centralizzati, fattore che si riflette anche sulle applicazioni costruite sopra di essa. Gli sviluppatori di applicazioni DeFi devono tenere conto di queste limitazioni e ottimizzare i propri prodotti in modo conseguente.
  • Rischi di bug ed errori degli utenti: Queste applicazioni sono ancora in una fase iniziale di maturazione, per cui non sono esenti da bug e potenziali exploit ostili. Prova ne sono i fondi prelevati in modo scorretto o persi per errore di programmazione. Inoltre le applicazioni DeFi trasferiscono la responsabilità di gestione dagli intermediari all’utente. Questo può rappresentare per molti un aspetto critico. Progettare servizi che riducono al minimo il rischio di errore da parte dell’utente è una sfida complessa perché i servizi vengono implementati su blockchain immutabili.
  • Esperienza utente: Attualmente, l’utilizzo di applicazioni DeFi richiede un impegno di apprendimento da parte dell’utente. Affinché le applicazioni DeFi diventino un elemento centrale del sistema finanziario globale, dovranno semplificare le loro interfacce e renderle user friendly anche per un’utenza non tecnologicamente avanzata, allo stesso modo di quanto accaduto con le applicazioni consumer che oggi tutti utilizziamo nei nostri smartphone.

Ethereum

Ethereum è attualmente la blockchain in cui vengono sviluppate il maggior numero di dapp DeFi. Questo perché Ethereum ha un vantaggio dovuto alla sua componibilità, ovvero il fatto che i diversi prodotti DeFi possono essere agganciato l’uno all’altro per costruire una struttura più complessa. 

Gli sviluppatori in servizi DeFi possono sfruttare qualsiasi combinazione di open finance senza bisogno di autorizzazione, visto che si tratta di codice open source.

La vera trasformazione avviene nei modi in cui coloro che sono coinvolti nel processo guadagnano valore. La maggior parte delle applicazioni e dei protocolli sono di proprietà delle loro rispettive comunità, alcuni addirittura avviati da gruppi anonimi. Se il mondo tradizionale della formazione del capitale prevede un aumento del valore per investitori e dipendenti, con la DeFi gli stessi utenti dei progetti creano il valore. Gli utenti costituiscono delle community attorno ad uno specifico token DeFi, di cui sono proprietari e usano tale proprietà per votare sul futuro del token.

Prospettive

Gli investitori e gli operatori del mercato stanno iniziando a rendersi conto di quanto sia profonda questa nuova infrastruttura di finanza decentralizzata. Molti esperti ritengono che una volta che la lente attraverso cui il mercato guarda la DeFi diventerà più raffinata, l’adozione e investimento crescerà esponenzialmente, come sta già avvenendo con le principali criptovalute. Con il maturare dei servizi e delle applicazioni, e con migliori pratiche su come valutare il rischio, la DeFi ha un futuro promettente all’orizzonte.

Domande? Contattaci