NFT Gaming: la nuova evoluzione dei videogame

Introduzione

Il settore dei videogiochi sta affrontando un cambiamento radicale: la nascita dei metaverse, veri e propri mondi virtuali, che in combinazione all’utilizzo degli NFTs, ha reso possibile la creazione di videogiochi con un sistema di retribuzione per i player e un’economia propria.

In prima linea nel settore dell’NFT Gaming c’è Axie Infinity e il suo modello play-to-earn: un modello che premia le persone per giocare a un videogioco.

Con oltre 1 milione di utenti attivi ogni giorno, il progetto è esploso in popolarità nei mercati emergenti e sta mostrando il potenziale per essere leva d’ingaggio per la prossima generazione di utenti crypto.

Le Potenzialità dell’NFT Gaming

Il mercato NFT ha un grande potenziale ma rimane inespresso quando limitato alla pura compravendita di token, e questo per esempio accade per i videogame semplici o per i marketplace. In questi casi, l’esperienza utente si limita all’acquisto di un NFT nella speranza che in futuro si apprezzi.

Il limite di questi casi d’uso risiede nel fatto che è assente la componente di interazione dell’utente con l’applicazione in cui l’NFT è incorporato.

D’altra parte, con l’inizio del 2021 si è dato il benvenuto al “Play to Earn” nel mondo delle cryptovalute. Infatti, dalla nascita di Axie Infinity, progetto sviluppato su Loom Network, una soluzione di scaling Layer 2 per Ethereum, si è aperta la strada a nuove applicazioni per gli NFT nel settore del gaming, introducendo per la prima volta una più profonda interazione tra utente e videogioco.

In particolare, ora i player possono guadagnare denaro non solo tramite lo scambio di NFT ma anche giocando, e questo ha inevitabilmente generato numeri da record nel settore Crypto.

La crescita di Ethereum

Gli NFTs e il Play to Earn hanno guidato la crescita delle transazioni su Ethereum negli ultimi mesi. Tra gli smart contract che utilizzano più gas su Ethereum negli ultimi 30 giorni, in prima posisione c’è OpenSea – la più grande piattaforma NFT Marketplace oggi sul mercato – e tra i top 10 è presente il Ronin Bridge di Axie Infinity.

Che cos’è il Play to Earn?

Il termine Play-To-Earn è una combinazione di due azioni, “Play” e “Earn”, il che significa giocare e guadagnare denaro allo stesso tempo. Il modello Play to earn esiste da molto tempo e per molti player non è niente di nuovo. La differenza oggi risiede nei vantaggi introdotti dalla blockchain e dal mercato crypto, che ne hanno migliorato il modello:

  1. Sono stati incorporati gli NFT nei videogiochi. Questo significa che gli items e i personaggi presenti sono degli NFT e possono quindi essere identificati univocamente all’interno del gioco.
  2. È stato migliorato il concetto di proprietà. Come conseguenza del punto 1, per ogni assets (e.g. personaggio, arma etc..) esiste un unico possessore, riconosciuto dall’indirizzo pubblico del wallet in cui l’NFT è contenuto.
  3. Il videogioco diventa una fonte di reddito. I player possono giocare ed essere ricompensati con risorse di gioco (NFT, token nativi), vincere montepremi, scambiare NFT, crearne di nuovi. Si vanno addirittura a creare rapporti di lavoro dipendente tra più player che collaborano per vincere e condividere le ricompense.

L’ascesa di Axie Infinity

Axie infinity è un videogame spesso paragonato per somiglianza a “Pokémon”, ma in questo caso i Pokémon sono rimpiazzati da animaletti chiamati “Axie”.

Axie Infinity: modalità Arena

Negli ultimi 30 giorni, Axie Infinity ha generato un fatturato di 329 milioni di dollari. Questo risultato è ancora più impressionante se si pensa che è secondo solo ai ricavi generati dalla blockchain di Ethereum.

Fonte: Token Terminal

Il Business Model di un Metaverse

Da dove arrivano i ricavi del protocollo? La tokenomics di Axie Infinity funziona con due token: un token di governance (AXS) e un secondo token chiamato Smooth Love Potion (SLP) che funge da valuta di gioco. Oltre a questi due token, sono presenti gli NFT che rappresentano i personaggi del gioco, i terreni e gli item virtuali.

Le regole principali del gioco sono le seguenti:

  • I player vengono pagati in SLP dopo aver sconfitto gli avversari e dopo aver partecipato alle missioni avventura giornaliere.
  • I personaggi – gli Axie – possono essere “accoppiati” per crearne nuovi, che possono a loro volta essere venduti ad altri player.
  • Nel marketplace si possono scambiare tutti gli NFT del gioco: gli Axie, i terreni e gli items.

In questo modo, ogni volta che viene eseguita una transazione all’interno del gioco – come comprare un Axie, vendere un item virtuale o accoppiare due Axie – il protocollo richiede una commissione, pagata in AXS e/o SLP.

Il Gaming come Lavoro

Giocare ad Axie Infinity non è gratuito infatti per cominciare bisogna comporre un team di tre Axie. Questo investimento iniziale rappresenta una barriera di ingresso per la maggior parte degli aspiranti player di Paesi emergenti.

Per mitigare questa barriera, è nato spontaneamente un mercato informale in cui i proprietari degli Axie delegano ad altri giocatori il proprio team in cambio di una parte delle loro vincite.

Fonte: Discord Scholarship Group

Secondo alcune stime il 50% degli utenti attivi giornalieri proviene dalle Filippine, mentre il gioco sta prendendo piede anche in altri mercati emergenti come Indonesia, Brasile, Venezuela, India e Vietnam. In questi Paesi in via di sviluppo i player arrivano fino a raddoppiare il proprio reddito grazie alle ricompense del videogioco, fino a cambiare la propria vita.

Potenziare un videogame con la Blockchain

Per un videogame tradizionale incorporare NFTs e/o token fungibili può potenziare il business in termini di adozione e di creazione di nuovi stream di revenue.

Per un progetto che ha questo scopo diventa di fondamentale importanza definire in maniera corretta l’insieme dei meccanismi di ricompensa per i player e le regole economiche del videogioco.

Le regole devono essere designate in modo da favorire l’utilizzo del protocollo degli utenti senza causare un crollo del prezzo delle valute di gioco. Per farlo bisogna rispondere ad una serie di domande:

  • L’incorporazione di token fungibili/NFT porta vantaggi al mio Business?
  • Quali asset del videogioco possono essere rappresentate da un NFT?
  • Come verranno ripagate le ricompense (eg. un utility token / NFT)?
  • In che modo i player possono guadagnare le ricompense?
  • Quali meccanismi deflazionistici sono presenti per supportare il prezzo dei token di ricompensa?

Queste sono solo alcune delle domande da porsi prima di implementare la blockchain e le cryptovalute nel proprio progetto. Diventa quindi una priorità affidarsi ad esperti del settore per comprendere se, e in che modalità, possa essere potenziato il videogioco ed il proprio business.

Conclusione

L’industria del gaming ha subito un cambiamento radicale grazie alla combinazione di videogame, blockchain e cryptovalute, dando vita al cosi detto segmento del NFT Gaming.

Questo segmento, con il progetto di Axie Infinity, sta guidando la crescita dei volumi delle transazioni su Ethereum e sta cambiando il mondo del lavoro in alcuni Paesi emergenti, che vedono il Play to Earn come un’alternativa fonte di reddito.

L’implementazione di criptovalute e della blockchain in un videogame può essere una leva per potenziare il proprio business e creare nuovi stream di revenue. Prima di farlo è però necessario affidarsi ad esperti per valutarne la fattibilità e misurare in anticipo se i benefici di lungo periodo dall’incorporazione di token all’interno del videogioco siano maggiori dei costi associati.


NFTs, token e blockchain nei videogames? Contattaci